Carta e cartone: l’importanza del braille nel packaging e nella raccolta differenziata

Il Braille è il sistema di scrittura e lettura tattile per le persone non vedenti, inventato dal francese Louis Braille nel 1829.
Si tratta di un metodo diventato lo standard di riferimento a livello internazionale, che permette di rappresentare le lettere dell’alfabeto, i numeri e la punteggiatura tramite la combinazione di punti in rilievo. La diffusione del braille ha avuto, e continua ad avere, un impatto straordinario sulla vita delle persone con disabilità visiva. Basti pensare che ha consentito loro di accedere alla lettura e allo studio su carta. Sono sempre più numerosi gli ambiti in cui il braille trova oggi applicazione, complice la progressiva sensibilizzazione dell’opinione pubblica sui temi dell’accessibilità e dell’inclusività. Non da ultimi il packaging e la raccolta differenziata. Grazie a queste iniziative possono finalmente essere gestiti in autonomia e consapevolezza dalle persone cieche e ipovedenti che possono aiutare il pianeta riciclando e differenziando i prodotti che acquistano quotidianamente.

Scopri di più sul Mondo della Carta