Scuola, in Svezia si torna alla carta e alla penna!

Avevi letto la notizia che il  governo svedese ha deciso di riportare nelle scuole tempi di lettura più tranquilli, con scrittura a mano dei testi in bella calligrafia e le ricerche fatte sui libri? A portare a questa decisione sono stati i risultati di un’indagine internazionale che si ripete ogni cinque anni, e che misura l’abilità di lettura degli studenti tra i nove e i dieci anni di età. La ricerca, che si chiama Progress in International Reading Literacy Study (PIRLS), ha evidenziato già nel 2021 che i bambini svedesi che frequentano la quarta elementare hanno ottenuto una media di 544 punti, un valore che risulta in calo rispetto ai 555 del 2016. Pirls esamina gli scolari nella fase in cui passano dall’imparare a leggere al leggere per imparare e misura di fatto la loro capacità di utilizzare la lettura su libri cartacei per apprendere nuove nozioni.

Scopri di più sul Mondo della Carta